Strumenti personali
Tu sei qui: Portale L’IRCCS Fondazione Stella Maris partecipa con l’Università di Pisa a BRIGHT 2017, la Notte dei Ricercatori in Toscana Venerdì 29 settembre 2017 alle Logge dei Banchi
 
Azioni sul documento

L’IRCCS Fondazione Stella Maris partecipa con l’Università di Pisa a BRIGHT 2017, la Notte dei Ricercatori in Toscana Venerdì 29 settembre 2017 alle Logge dei Banchi

L’IRCCS Fondazione Stella Maris di Pisa è un ospedale di ricerca per la diagnosi e la terapia dei disturbi dello sviluppo neuropsichico (DNP) che colpiscono in Italia e nel mondo 1 bambino od un adolescente su 6, un numero purtroppo in crescita. I suoi ricercatori esplorano i meccanismi più complessi della mente nello sviluppo e nella patologia.

IRCCS Fondazione Stella Maris partecipa all’iniziativa BRIGHT 2017 e lo farà nell’ambito de “Lo sviluppo della mente e i suoi problemi”, tema dello stand allestito dai ricercatori dell’Area Medica dell’Università di Pisa presso la centralissima Loggia dei Banchi. In questo contesto i ricercatori dell’ IRCCS Fondazione Stella Maris presenteranno fin dal primo pomeriggio una ricerca recentissima e affascinante condotta dal team del Prof. Andrea Guzzetta, Responsabile della Sezione di Neurologia della Prima Infanzia e direttore del Laboratorio SMILE (StellaMaris Infant Lab for Early Intervention) per l’intervento neuroriabilitativo precoce. Lo studio riguarda “La nascita della mente nel feto, nel neonato e nei primi mesi di vita”. Grazie a questa ricerca scopriremo come si forma la mente del bambino e come funzionerà nello sviluppo successivo. I ricercatori sveleranno come la mente dei piccoli impara, come risponde ai fattori genetici ed ambientali, sia positivi che negativi, e come determinerà il nostro futuro di adulti.

 

La ricerca. In particolare durante la manifestazione verranno presentate alcune ricerche dell’Università di Pisa nell’ambito delle Neuroscienze dello sviluppo dalla vita fetale a quella adulta. Sempre maggiore evidenza suggerisce come lo sviluppo della mente origini già dalla vita fetale e sia fortemente influenzato dall’inizio dagli aspetti ambientali ed epigenetici. Ciò che avviene in utero e nelle primissime epoche di vita ha un’influenza significativa sullo sviluppo fisico e neuropsichico a lungo termine. Attraverso il movimento precoce spontaneo e i meccanismi innati di imitazione iniziano a formarsi i primi legami di attaccamento che costituiscono uno tra i principali driver dello sviluppo cognitivo ed affettivo. Un eventuale insulto a carico del sistema nervoso in questa fase dello sviluppo induce dei massicci fenomeni di riorganizzazione neuroplastica che, se correttamente governati, possono determinare dei progressivi e sorprendenti miglioramenti. L’Università di Pisa e la Stella Maris sono coinvolti in alcuni tra i più importanti studi internazionali sull’intervento precoce e molto precoce nei soggetti a rischio di sviluppare un disturbo neuroevolutivo, come la paralisi cerebrale infantile, l’ADHD e l’autismo.

 

 

BRIGHT 2017 Pisa. L’IRCCS Fondazione Stella Maris partecipa alle iniziative pisane di BRIGHT 2017, il cui programma prevede una mappa di eventi che seguirà l’ideale percorso di una “metropolitana del sapere” pensata per collegare tra loro le università e gli studi di ricerca promotori dell’iniziativa: Università di Pis , Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna, CNR, INGV e INFN .

Per sottolineare la connessione tra le tante sedi in cui si fa ricerca a Pisa, città della ricerca per eccellenza, le attività saranno infatti organizzate in base a una linea “5” ( Salute e benessere, Nuove tecnologie, Sviluppo sostenibile, I regni della natura , Patrimonio culturale ) che si snoderanno dalle vie del centro fino all’Area San Cataldo (CNR – Dipartimento di Chimica), passando per i musei dell’Ateneo fino a Calci.

Ad ogni “fermata” della metropolitana, i visitatori potranno incontrare i veri protagonisti di BRIGHT, i ricercatori, che racconteranno e mostreranno al pubblico il loro lavoro e le loro scoperte.

Ultime notizie
02/11/2018 Quando la tecnologia porta a casa elevati livelli di riabilitazione: volge al termine Tele-UPCAT il progetto dell’Irccs Fondazione Stella Maris in collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna Venerdì 2 novembre dalle 15,30 a Calambrone si terrà il bilancio del progetto di ricerca: “Osservare per imitare, aiuta a imparare e curare”
02/11/2018 lettera dell’avv Giuliano Maffei, in ringraziamento ai tantissimi che hanno fatto donazioni a favore della Fondazione Stella Maris in memoria di Filippo Arpesani AGLI ORGANI DI STAMPA
31/10/2018 Osservare per imitare MI AIUTA ad imparare VENERDI' 2 NOVEMBRE 2018 ORE 15.30 Evento conclusivo del progetto di ricerca: partecipanti, famiglie e ricercatori a confronto
31/10/2018 Mezzanotte di Fuoco Stella Maris ha il carisma di essere una vera testimone di Carità, in quanto da noi la Scienza e l’Amore sono compenetrati
04/10/2018 L’ARIS a proposito dell’open day della riabilitazione indetto dalla CEI Il senso vero dell’accoglienza
Altre notizie…