Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Utenti e famiglie Servizio civile e volontario regionale Servizio civile e volontario regionale 2013
Azioni sul documento

Servizio civile e volontario regionale 2013

Progetto "SOLIDAL-INCONTRI"

La Regione Toscana ha aperto il bando per la selezione di 2034 giovani da impiegare in progetti di Servizio Civile Regionale. Tra questi, 7 giovani possono fare domanda per svolgere il servizio presso la IRCCS Fondazione Stella Maris di Calambrone (Pisa) che ha approntato un Progetto per favorire l’integrazione sociale del giovane disabile. I termini per la presentazione della domanda scadono il 24 SETTEMBRE 2013.  Può  partecipare chiunque abbia un'età compresa fra i 18 ed i 30 anni (quindi chi non ha ancora compiuto il 31° anno, ovvero 30 anni e 364 giorni), sia residente o domiciliato in Toscana per motivi di studio o di lavoro (quindi anche stranieri) e sia in possesso di idoneità fisica.

Sono inoltre ammesse tutte le persone diversamente abili residenti in Toscana o qui domiciliate per motivi di studio o di lavoro, in età compresa tra 18 e 35 anni ai sensi dell’articolo 1 della legge 12 marzo 1999, n. 68 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili http://www.regione.toscana.it/regione/multimedia/RT/documents/2012/03/21/d7627c31428e4fb19a0f17ee4ddc0183_legge200600035.pdf )
. Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età , devono essere mantenuti sino al termine del servizio.

Per quanto riguarda l’IRCCS Fondazione Stella Maris il Progetto realizzato per i volontari del Servizio Civile Regionale coinvolge le tre strutture della Fondazione (Istituto di Riabilitazione di Calambrone, Montalto di Fauglia e San Miniato) e ha un duplice e importante obiettivo: favorire nel giovane disabile l'integrazione sociale, dove è possibile anche coinvolgendo i genitori dei pazienti presenti nella struttura; mediante attività di socializzazione come la partecipazione a iniziative esterne che interne all’istituto. Altro importante obiettivo è quello di preparare il volontario ad essere promotore dell’integrazione sociale della persona disabile, fornendogli quindi una occasione di crescita personale e un’opportunità unica di educazione alla cittadinanza attiva anche attraverso la formazione specifica. “Il Progetto è un’occasione preziosa per sensibilizzare alcuni giovani ai problemi della persona disabile. – spiegano gli estensori del Progetto _. Si vuole fornire al volontario un supporto sia psicologico che tecnico così da agevolare questo percorso verso l’integrazione e la socializzazione del disabile. In questo modo sarà possibile diffondere la conoscenza dell’importanza del servizio civile nell’ambito territoriale e soprattutto nelle scuole come luogo dedicato all’educazione e al coinvolgimento delle giovani generazioni nella costruzione di un profondo e autentico senso civico, sviluppando una sensibilità consapevole verso le categorie più deboli e svantaggiate alla partecipazione della vita sociale”. Sono infatti previsti interventi di promozione nelle scuole alle quali parteciperanno anche i volontari del Servizio Civile Regionale.

 

 

Per presentare domanda per il Progetto del servizio civile è possibile scaricare il bando a questo weblink

O telefonando a questo numero 050 886211 O ancora inviando una mail a  m.cerrai@fsm.unipi.it, p.masoni@fsm.unipi.it

 

 

INFO UTILI PER NON SBAGLIARE. Il fac-simile di domanda ­ scaricabile ed utilizzabile per la partecipazione ad un progetto è disponibile qui.

La domanda di partecipazione può essere consegnata a mano direttamente all'ente titolare del progetto prescelto o inviata per raccomandata (in tal caso farà  fede la data del timbro postale), deve essere redatta in carta semplice, con firma per esteso, fotocopia di un documento valido di identità, curriculum vitae.

La mancata sottoscrizione, la presentazione fuori termine, la mancata allegazione della fotocopia del documento di identità sono causa di esclusione dalla selezione.. L'eventuale esclusione è comunicata direttamente dall'ente al giovane interessato. Non può essere presentata più di una domanda a bando (quindi una sola domanda per uno solo dei progetti finanziati), pena esclusione da tutti i progetti per i quali si è  fatto domanda, e non può fare domanda chi ha già svolto attività di servizio civile nazionale o regionale, in Toscana o in altra regione, pena esclusione.

Non può inoltre essere fatta domanda ad un ente presso il quale il giovane abbia in corso o abbia avuto un rapporto di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo.

 

Download:

 

Ultime notizie
10/11/2017 Tutti insieme per Casa Verde 47° Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato 11-12, 18-19, 25-26 Novembre 2017 San Miniato (Pisa)
25/10/2017 La musicoterapia può aiutare il bambino con autismo “L’improvvisazione musicale aiuta la regolazione emotiva”, spiega il prof. Filippo Muratori E’ il risultato del progetto internazionale ora al centro del convegno in programma il 4 novembre presso IRCCS Fondazione Stella Maris
10/10/2017 La Stella Maris piange il suo ex presidente Appreso con dolore la notizia della morte del Prof. Corrado Corghi, già Presidente della Fondazione Stella Maris, con l’Umanità e la Saggezza che l’hanno caratterizzato mi piace oggi ricordarlo.
02/10/2017 6 OTTOBRE 2017: GIORNATA MONDIALE PER LA PARALISI CEREBRALE Martedi 4 ottobre all’Arsenale un incontro ed un film per avvicinare queste persone a tutti noi Pisa - Pisa celebra la giornata mondiale per la paralisi cerebrale e si schiera a fianco dei bambini che ne sono colpiti e delle loro famiglie. L’IRCCS Fondazione Stella Maris e l’Associazione “Eppursimuove” promuovono, alle 20 di mercoledì 4 ottobre presso il Cinema Arsenale di Pisa la proiezione del film “Il mio piede sinistro”, (My Left Foot: The Story of Christy Brown) film del 1989 diretto da Jim Sheridan, premiato da molti Oscar, che racconta la vita incredibile di Christy Brown, scrittore e pittore irlandese che ha saputo diventare un grande artista nonostante le sue difficoltà motorie dovute alla paralisi cerebrale infantile di cui era affetto fin dalla nascita. La serata si aprirà alle ore 19 con un momento sociale che vedrà la presenza degli esperti della Stella Maris oltre agli esponenti dell’associazionismo. Sarà un momento per prendere consapevolezza di questa patologia, oltre che fare il punto sui progressi in campo diagnostico, terapeutico e riabilitativo.
28/09/2017 Il Mio Gesù va in scena nella basilica Santa Croce a Firenze Padre Antonio Di Marcantonio, Priore della Basilica di Santa Croce in Firenze presenta “Il Mio Gesù”, l’Opera di Beppe Dati sarà rappresentata sabato 14 Ottobre alle ore 21 nella suggestiva cornice della Basilica di Santa Croce a Firenze.
Altre notizie…
Prossimi eventi
Auditorium IRCCS Stella Maris, V.le del Tirreno 341/A/B/C Calambrone (Pisa),
08/03/2018
Psicofarmacoterapia dello sviluppo
Eventi precedenti…
Prossimi eventi…