Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Utenti e famiglie Servizio civile e volontario regionale Servizio civile e volontario regionale 2013
Azioni sul documento

Servizio civile e volontario regionale 2013

Progetto "SOLIDAL-INCONTRI"

La Regione Toscana ha aperto il bando per la selezione di 2034 giovani da impiegare in progetti di Servizio Civile Regionale. Tra questi, 7 giovani possono fare domanda per svolgere il servizio presso la IRCCS Fondazione Stella Maris di Calambrone (Pisa) che ha approntato un Progetto per favorire l’integrazione sociale del giovane disabile. I termini per la presentazione della domanda scadono il 24 SETTEMBRE 2013.  Può  partecipare chiunque abbia un'età compresa fra i 18 ed i 30 anni (quindi chi non ha ancora compiuto il 31° anno, ovvero 30 anni e 364 giorni), sia residente o domiciliato in Toscana per motivi di studio o di lavoro (quindi anche stranieri) e sia in possesso di idoneità fisica.

Sono inoltre ammesse tutte le persone diversamente abili residenti in Toscana o qui domiciliate per motivi di studio o di lavoro, in età compresa tra 18 e 35 anni ai sensi dell’articolo 1 della legge 12 marzo 1999, n. 68 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili http://www.regione.toscana.it/regione/multimedia/RT/documents/2012/03/21/d7627c31428e4fb19a0f17ee4ddc0183_legge200600035.pdf )
. Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età , devono essere mantenuti sino al termine del servizio.

Per quanto riguarda l’IRCCS Fondazione Stella Maris il Progetto realizzato per i volontari del Servizio Civile Regionale coinvolge le tre strutture della Fondazione (Istituto di Riabilitazione di Calambrone, Montalto di Fauglia e San Miniato) e ha un duplice e importante obiettivo: favorire nel giovane disabile l'integrazione sociale, dove è possibile anche coinvolgendo i genitori dei pazienti presenti nella struttura; mediante attività di socializzazione come la partecipazione a iniziative esterne che interne all’istituto. Altro importante obiettivo è quello di preparare il volontario ad essere promotore dell’integrazione sociale della persona disabile, fornendogli quindi una occasione di crescita personale e un’opportunità unica di educazione alla cittadinanza attiva anche attraverso la formazione specifica. “Il Progetto è un’occasione preziosa per sensibilizzare alcuni giovani ai problemi della persona disabile. – spiegano gli estensori del Progetto _. Si vuole fornire al volontario un supporto sia psicologico che tecnico così da agevolare questo percorso verso l’integrazione e la socializzazione del disabile. In questo modo sarà possibile diffondere la conoscenza dell’importanza del servizio civile nell’ambito territoriale e soprattutto nelle scuole come luogo dedicato all’educazione e al coinvolgimento delle giovani generazioni nella costruzione di un profondo e autentico senso civico, sviluppando una sensibilità consapevole verso le categorie più deboli e svantaggiate alla partecipazione della vita sociale”. Sono infatti previsti interventi di promozione nelle scuole alle quali parteciperanno anche i volontari del Servizio Civile Regionale.

 

 

Per presentare domanda per il Progetto del servizio civile è possibile scaricare il bando a questo weblink

O telefonando a questo numero 050 886211 O ancora inviando una mail a  m.cerrai@fsm.unipi.it, p.masoni@fsm.unipi.it

 

 

INFO UTILI PER NON SBAGLIARE. Il fac-simile di domanda ­ scaricabile ed utilizzabile per la partecipazione ad un progetto è disponibile qui.

La domanda di partecipazione può essere consegnata a mano direttamente all'ente titolare del progetto prescelto o inviata per raccomandata (in tal caso farà  fede la data del timbro postale), deve essere redatta in carta semplice, con firma per esteso, fotocopia di un documento valido di identità, curriculum vitae.

La mancata sottoscrizione, la presentazione fuori termine, la mancata allegazione della fotocopia del documento di identità sono causa di esclusione dalla selezione.. L'eventuale esclusione è comunicata direttamente dall'ente al giovane interessato. Non può essere presentata più di una domanda a bando (quindi una sola domanda per uno solo dei progetti finanziati), pena esclusione da tutti i progetti per i quali si è  fatto domanda, e non può fare domanda chi ha già svolto attività di servizio civile nazionale o regionale, in Toscana o in altra regione, pena esclusione.

Non può inoltre essere fatta domanda ad un ente presso il quale il giovane abbia in corso o abbia avuto un rapporto di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo.

 

Download:

 

Ultime notizie
17/07/2019 Telethon finanzia progetto di ricerca su una rara malattia metabolica dell’IRCCS Fondazione Stella Maris C’è anche l’IRCCS Fondazione Stella Maris tra i progetti finanziati da Fondazione Telethon in Toscana per complessivi 660 mila euro. Il progetto scelto come il migliore riguarda infatti una rara malattia metabolica, il deficit di trasporto della creatina, il progetto di Laura Baroncelli dell’IRCCS Fondazione Stella Maris. L’impatto di questa patologia è soprattutto a livello del cervello: i bambini che ne sono affetti presentano infatti disabilità intellettiva già in età precoce, epilessia e comportamenti di tipo autistico. Al momento non esistono cure: obiettivo di questo progetto, che si svolgerà in partnership con l’Istituto italiano di tecnologia, sarà mettere a punto nel modello animale un approccio di terapia genica, che consenta tramite un vettore di origine virale di trasferire una versione corretta del gene difettoso direttamente nel cervello nel modello animale della malattia e poi nell’uomo. Il trasferimento genico a livello cerebrale è particolarmente difficile, perché occorre superare la barriera emato-encefalica che normalmente ha il compito di proteggere il nostro cervello da “intrusioni” esterne. I ricercatori studieranno inoltre, mediante tecniche innovative di imaging cerebrale, come i circuiti nervosi del cervello sono influenzati da questo difetto genetico nelle diverse fasi della progressione della malattia.
17/07/2019 Al via oggi alla Summers School dedicata alla ricerca nell’ambito della riabilitazione infantile: oltre 30 studenti provenienti da tutta Europa per 5 giorni con i maggiori esperti internazionali al corso di ricerca dell’Università di Pisa con il sostegno Pisa, 15 luglio 2019 - “Evidence based medicine and research in rehabilitation of childhood disability”, è il titolo della Summer School promossa e coordinata dal prof Giovanni Cioni, Professore di neurologia infantile e psichiatria dell’Ateneo Pisano, Presidente dell'EACD e Direttore scientifico dell’IRCCS Fondazione Stella Maris, che oggi alle ore 9 ha preso avvio al Centro Congressi Le Benedettine di Pisa nell’ambito delle Summer School che l’Università di Pisa promuove in diversi campi, quali ad esempio le materie umanistiche, l’ingegneria, la matematica, le scienze e altri ancora. Ad aprire l’evento è stato il Professor Paolo Mancarella, Rettore dell'Università di Pisa,che ha portato i saluti ai partecipanti, sottolineando l’importanza di questo percorso formativo nell’ambito di un settore rilevante delle neuroscienze.
10/07/2019 La Parrochia "La Madonna" San Romano (PI) presenta IL MIO GESU' Un Opera di Beppe Dati 15 Settembre 2019 ore 21.15 Chiostro del Convento Francescano San Romano (Pisa) Con il patrocinio della Fondazione Stella Maris
29/05/2019 Traiettorie psicopatologiche dal neonato all’adulto così l’edizione XII delle Giornate Pisane di psichiatria e psicofarmacologia clinica evidenzia le relazioni dal feto al neonato e all’adulto. Presidente la professoressa Liliana Dell’Osso, vicepresidente professor Giovanni Cioni Il 28 e 29 maggio un congresso scientifico all’Hotel Galilei (via Darsena 1)
18/04/2019 UNIC – LINEAPELLE Concerie Italiane ha donato le uova di Pasqua per i bambini e i ragazzi ospiti delle varie sedi della Fondazione Stella Maris, la consegna è avvenuta all’insegna della gioia con i clown “I libecciati” Calambrone (Pisa) - Un dolcissimo dono, in vista della Pasqua, per tutti i bambini e i ragazzi ricoverati nelle varie sedi della Fondazione Stella Maris. E’ quello che UNIC LINEAPELLE, Concerie Italiane, ha voluto fare ieri pomeriggio consegnando decine di uova di cioccolato agli ospiti dell’Istituto di Calambrone (Pisa) e dei Centri di San Miniato e di Montalto di Fauglia. Un regalo che sottolinea il percorso di responsabilità sociale che UNIC ha deciso di intraprendere a favore del IRCCS Fondazione Stella Maris, condividendo l’obiettivo di sostenere il nuovo Ospedale dei bambini che l’Istituto è in procinto di realizzare nell’area di Cisanello a Pisa. Una partnership che, come un seme, sta generando momenti di intensa collaborazione e la donazione odierna rientra in questo cammino condiviso. “Abbiamo allo studio una serie di iniziative a supporto delle attività della Fondazione Stella Maris”, dichiara Fulvia Bacchi Amministratore delegato UNIC.
Altre notizie…
Prossimi eventi
Auditorium IRCCS Stella Maris, V.le del Tirreno 341/A/B/C Calambrone (Pisa),
20/09/2019
VALUTAZIONE E TRATTAMENTO DELLE ESPERIENZE SFAVOREVOLI INFANTILI: APPROFONDIMENTI
Auditorium IRCCS Stella Maris, V.le del Tirreno 341/A/B/C Calambrone (Pisa),
01/10/2019
Il disturbo del controllo degli impulsi dall’età prescolare all’adolescenza
Eventi precedenti…
Prossimi eventi…